Aset e Comune insieme per rendere Fano sempre più Smart. In crescita il pagamento della sosta con le App che garantiscono efficienza e mettono gli automobilisti al riparo da multe

08 febbraio 2021Aset e Comune insieme per rendere Fano sempre più Smart. In crescita il pagamento della sosta con le App che garantiscono efficienza e mettono gli automobilisti al riparo da multe

Fano - Fano diventa una città sempre più intelligente, grazie agli strumenti tecnologici che facilitano la vita ai cittadini. Dai primi giorni di febbraio sono presenti, a fianco dei parchimetri, i totem informativi che promuovono i benefici legati all’utilizzo delle App MyCicero ed Easypark funzionali per il pagamento della sosta nel territorio fanese. Amministrazione comunale e Aset ribadiscono la volontà di fare della Città della Fortuna, una Smart City all’avanguardia, sensibilizzando il pagamento della sosta negli stalli a pagamento attraverso lo Smartphone. Attivo da metà 2019, tale servizio digitale, nel corso di questo anno e mezzo, ha subito una crescita costante tra i fruitori, spinto anche dalle conseguenze generate dalla pandemia che hanno favorito una maggiore alfabetizzazione digitale. Dalle 5741 transazioni del secondo semestre del 2019 emesse grazie alle due App Mycicero e Easypark, si è passati alle 16.419 operazioni del 2020.

“Come Aset orientiamo le scelte strategiche verso il futuro - chiosa Paolo Reginelli, presidente di Aset Spa -, convinti che in questo modo miglioriamo il servizio pubblico della nostra città, per rispondere ad esigenze di efficienza e convenienza. Sono numerosi i benefici a vantaggio dei fruitori che scelgono di affidarsi al pagamento digitale: si scongiura la mancanza di monete per l’acquisto del ticket, si evita di perdere tempo nell’individuare il parchimetro più vicino all’auto posteggiata e si pagano solo i minuti effettivamente utilizzati, scongiurando uno spreco di denaro. Infatti si stima che un automobilista sopravvaluti del 30% il tempo effettivo di sosta. Tra le opportunità per coloro che si avvalgono delle due app, c’è l’azzeramento delle possibilità di ricevere una multa, poiché si ha la l’occasione di prolungare la durata della sosta da remoto direttamente dal proprio telefono. Infine, c’è la massima sicurezza per gli automobilisti che non corrono rischi per la salute in quanto si sottraggono al rischio di contrarre il Covid, eludendo il contatto con le pulsantiere dei parchimetri”.

Seri rimarca la traiettoria dell’amministrazione: “Rendiamo la città digitale al passo con i tempi. Il Covid ha accelerato l’approdo ad un’amministrazione 4.0 e noi ci vogliamo far trovare pronti. Grazie ad Aset facilitiamo una trasformazione e Fano prosegue in questo solco per migliorare il centro urbano. In questo modo facilitiamo l’approdo verso un futuro sempre più Smart. Sfruttando la tecnologia, verifichiamo l’effettivo utilizzo degli stalli di sosta e monitoriamo il comportamento così da poter indirizzare le scelte con il supporto dai dati”.

Quella di Aset è una sensibilità sostenuta anche da Fabiola Tonelli, assessore alla Mobilità Urbana e all’Innovazione Tecnologica che ci tiene a rimarcare la volontà dell’amministrazione per fa sì “che Fano sia sempre più vivibile e smart. La tecnologia nel pagamento della sosta migliora l’esperienza urbana. Le tabelle che sono state installate vogliono sensibilizzare una espansione degli strumenti digitali che migliorano la qualità della vita. Puntiamo a spingere questo servizio pubblico digitale con l’obiettivo di offrire efficienza e sicurezza a tutti i nostri cittadini. I trend della mobilità sostenibile europea vanno in questa direzione e noi, che siamo attenti a queste evoluzioni, vogliamo interpretare al meglio le sfide rappresentate dall’innovazione. Fano ha l’ambizione di essere un esempio virtuoso di città sostenibile, per assecondare la visione della città del domani”.