stampa

Aset, Edifici Intelligenti fa scuola in Italia

27 giugno 2017Aset, Edifici Intelligenti fa scuola in Italia

Il piano fanese è fra le 80 migliori prassi innovative nel settore dei servizi pubblici

Continua a conquistare consensi il programma Edifici intelligenti per Fano. Le sue soluzioni sono un esempio virtuoso per Utilitalia, che le ha inserite nella banca dati di Utili all’Italia, primo censimento sulle buone pratiche nei servizi pubblici. Proprio in questi giorni il lavoro è stato presentato a Roma, nella sala Tempio di Adriano, durante una cerimonia cui ha partecipato il presidente di Aset spa, Paolo Reginelli.

La società multiservizi fanese è infatti coinvolta come supporto alla parte tecnica nel programma Edifici intelligenti per Fano, piano di riqualificazione urbanistica ed energetica fondato sullo sviluppo sostenibile. È stato scelto per una pubblicazione dedicata assieme ad altri 79 progetti operativi: i più interessanti secondo Utilitalia, la federazione di settore che riunisce 500 aziende italiane dei servizi idrici, energetici e ambientali. La selezione è avvenuta fra i 274 programmi presentati dalle 134 società multiservizi aderenti al censimento.

«Per Aset spa è motivo di orgoglio – argomenta il presidente Reginelli – il contributo a un programma che punta a migliorare la qualità della vita nella nostra città. Aumenta la soddisfazione di tutti, poi, il fatto che Edifici intelligenti per Fano sia ritenuto fra le esperienze migliori da una federazione di rilevanza nazionale come Utilitalia. Siamo a pieno titolo in quel novero di esperienze virtuose che puntano a dare risposte nuove e intelligenti a esigenze in rapida evoluzione. Nella banca dati elettronica di Utilitalia si trovano soluzioni per tutelare l’accesso all’acqua e incentivare il risparmio idrico, per abbattere gli inquinanti da riscaldamento e agevolare la mobilità sostenibile o per digitalizzare i servizi. Il programma fanese, messo a punto dall’architetto Tiziana Gallo, si è concentrato in particolare sul rilancio dell’edilizia in chiave eco-sostenibile, riqualificando gli edifici sotto il profilo energetico e ottenendo risparmi sui consumi fino al 60 per cento».

Edifici Intelligenti mette insieme pubblico e privato per fare massa critica, con l’obiettivo – nel primo caso – di accedere ai finanziamenti europei e nel secondo di ottenere sgravi fiscali e sconti sulle imposte locali, oltre che bollette più leggere. Insieme con Aset spa, al programma fanese partecipano l’Amministrazione comunale, capofila, l’associazione degli artigiani Cna e l’istituto delle case popolari Erap Marche.